Giovane Musica Svizzera 2024

Terzo appuntamento Giovane Musica Svizzera

15 giugno, h 17.30

I Musicisti:

 

Secondo appuntamento

1 giugno, h 17.30


I musicisti:

Julia Salvaggio 

 

Maria Clara Mandolesi 

 

Leonardo De Nigris 

Programma 

Primo appuntamento dei 3 concerti dell’edizione 2024 di GIOVANE MUSICA SVIZZERA a BELLINZONA.

18 maggio 2024 alle ore 17.30


Sergio Notarangelo

Classe 2002, inizia a sperimentare le sue doti musicali presso la banda del suo paese nel varesotto. Spinto dallinsegnante, nel 2016 comincia ad apprendere la teoria e la pratica musicale, presso il Liceo Musicale Riccardo Malipiero, con il Maestro Alberto Bertoni, che gli permette di incontrare grandi personaggi dellambiente cornistico italiano, come Danilo Stagni e Roberto Miele (Primi corni della Scala di Milano), Andrea Albori (Primo corno dellOrchestra Regionale Toscana) e Sandro Ceccarelli (Primo corno dellOrchestra Sinfonica di Milano).

Dopo la brillante conclusione dei suoi studi a Varese, nel 2021 inizia gli studi presso il Conservatorio della Svizzera Italiana, sotto la guida del Maestro Jorge Monte de Fez, dove sta concludendo il terzo anno di Bachelor. Dal 2022 inizia ad avere un interesse per gli strumenti storici, studiando gli antenati del corno fino al primo barocco.

 

Norma Zanetti

Inizia lo studio della musica nella banda di Morbio Inferiore, con strumento flauto traverso. Alletà di 13 anni inizia lo studio del pianoforte come autodidatta, per poi iscriversi lanno successivo alla Scuola di Musica del Conservatorio di Lugano. Nel 2015 inizia a frequentare la Scuola di Musica Jardin Musical, sotto la guida di Alessandra Gelfini. In questi anni sostiene gli esami di strumento, teoria e armonia dei Corsi Preaccademici, presso il Conservatorio Guido Cantelli di Novara, ottenendo ottimi risultati.

Dal 2021 studia al Conservatorio della Svizzera Italiana, con Anna Kravtchenko. Ha frequentato seminari e masterclass con pianisti, quali Friedemann Rieger, Saiko Sasaki, Galina Vracheva e Fabrizio Rosso. Nello stesso anno, inizia lo studio del clavicembalo con Stefano Molardi. Dal 2023 si interessa allesecuzione su tastiere storiche, e segue lezioni e seminari con Edoardo Torbianelli.

 

Programma

L’ESTRO ARMONICO 2024 – BELLINZONA

La rassegna ESTRO ARMONICO 2024 – carte blanche a Marco Santilli prevede 4 concerti distribuiti in 2 meravigliose location di Bellinzona, la Chiesa di San Biagio e Spazio Aperto. I concerti vedranno protagonisti musicisti diversi sotto la direzione musicale di Marco Santilli.

L’ingresso agli eventi è GRATUITO. Programma dettagliato


Sempre alle h 17:
Primo appuntamento il 25 febbraio presso la Chiesa di San Biagio, al clarinetto Marco Santilli;


Secondo appuntamento il 3 marzo presso Spazio Aperto, al pianoforte il duo Galletta Grazia e Masserano Michele;


Terzo appuntamento il 17 marzo presso la Chiesa di San Biagio con il duo Gabor Barta al violino e Mattia Zappa al violoncello;


Ultimo appuntamento il 21 aprile presso la Chiesa di San Biagio con Marco Santilli al clarinetto e Ivan Tibolla al pianoforte e all’organo.

 

L’evento ha il patrocinio della Comunità di Lavoro Regio Insubrica, del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport e della città di Bellinzona.

L’ESTRO ARMONICO IN INSUBRIA 2024

Da gennaio 2024 inizia la rassegna l’ Estro Armonico in Insubria. Tutte le informazioni qui, sulla pagina “Programma 23-24” di questo sito e sui nostri social.

 

20/04 – Collegiata Sant’Ambrogio, Omegna, h 20.30

Duo Santlli – Tibolla, concerto presso la Collegiata di Omegna 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

20/04 – Chiesa Prepositurale, Rebbio h 18.30

Studenti del Conservatorio di Como in concerto con un quartetto di chitarre.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

20/04 – Chiesa Evangelica Riformata, Novaggio h 17

Duo pianistico Gioia Soletto – Edoardo Fadda
Concerto a Novaggio presso la Chiesa Evangelica Riformata, via Meguldín 2

Programma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

16/04 – Spazio Via Vai, Bellinzona h 14.30 – Via Mesolcina 3c 

Con Grazia Galletta – concerto di pianoforte 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


23/3- 
Chiesa Battista di Varese h 21 e 24/3 Chiesa della Trasfigurazione Breganzona h 17

Desiree Corapi (soprano) e Giancarlo Vighi (clavicembalo) hanno iniziato la loro collaborazione nel gruppo musicale Camerata Mediolanense compagine fondata dalla clavicembalista e musicologa Elena Previdi. L’ensemble, nello spirito dell’antica Camerata Fiorentina, riunisce persone interessate a fare (e a riflettere sulla) musica antica e moderna. Il gruppo musicale vanta la partecipazione a numerose manifestazioni e concerti sia in Italia che all’estero (Germania, Francia, Ungheria). Corapi e Vighi hanno collaborato all’incisione dei CD Vertute, Honor, Bellezza e Le Vergini Folli. In prossima uscita il CD Atalanta Fugiens (Prophecy Production). Il duo si è inoltre piu volte esibito al Festival Barocco “quando cade la sera”, per l’associazione Culturale “Omaggio al Clavicembalo” e per “ the mill”.

 

23/03 – Vedano al Lambro, h 10


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

17/03

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 


16/03

Gábor Barta, violinista e pianista, nato a Lugano da genitori ungheresi, ha passato tutta linfanzia in Ticino ed ha iniziato a studiare il pianoforte e il violino a 8 anni. I suoi studi lohanno in seguito portato dapprima a Zurigo, poi a Budapest e infine a Basilea. È stato membro della Mahler Chamber Orchestra (Claudio Abbado) e della Kammerorchester Basel. Dal 2002 è violinista titolare dell’Orchestre de Chambre de Lausanne (dir. Christian Zacharias, Renaud Capuçon). Pur essendo «figlio d’arte» come musicista classico, il suointeresse per l’improvvisazione, la composizione e la musica jazz risale già alla sua infanzia, rimanendo un’esigenza vitale e una vera e propria passione. Da allora, accanto alla carriera di musicista classico, le sue attività creative di improvvisatore, arrangiatore e compositore occupano un posto importante nella sua vita. Nel 2022 ha avuto l’onore poter di creare un concerto di sua composizione con l’orchestra alla quale appartiene: un concerto denominato “Chamber Jazz Concerto” per violino, trio jazz e orchestra, nel quale ha unito gusto sinfonico a sezioni improvvisate solistiche. La prima esecuzione mondiale ha avuto luogo il 16 ottobre 2022 con l’Orchestre de Chambre de Lausanne diretta da Patrick Hansson. Come membro del gruppo Prisma Latino, con il Trio Jazz, in collaborazione con musicisti come Daniel Schnyder, Alexandre Cellier, Marco Santilli, Ruben Dominquez, Eleonore Giroud e Chris Howes, hs avuto l’opportunità di ampliare il suo orizzonte musicale nel jazz e nella pratica dell’improvvisazione. Oltre a queste attività, insieme ai suoi figli hacreato nel 2014 un gruppo di giovani chiamato “The Swinging Kids” con il quale abbordanoil jazz, la world music e la pratica dell’improvvisazione. Questo ensemble ha pubblicato duealbum e nel 2022 ha vinto il premio speciale alla finale del Concorso svizzero per Giovani musicisti nella Sezione jazz. https://www.gaborbarta-music.com

Mattia Zappa, violoncellista ticinese, si è fatto conoscere negli ultimi anni a livello internazionale come versatile camerista, docente e improvvisatore. Da più di 20 anni è membro dell’Orchestra della Tonhalle di Zurigo e dal 2012 al 2017 è stato professore di violoncello e Musica da Camera alla Scuola Universitaria di Musica della Svizzera Italiana, a Lugano. Nel 2007 è stato invitato a suonare come aggiunto nei Berliner Philharmoniker. Dopo il diploma conseguito nel 1992 al Conservatorio della Svizzera Italiana come allievo di Taisuke Yamashita, ha proseguito i sui studi musicali negli Stati Uniti alla Juilliard School di New York nella classe di Harvey Shapiro, e successivamente nella classe di Solista di Thomas Demenga e Gérard Wyss alla Musikakademie di Basilea, grazie a diverse borse di studio. Nel 2004 ha inoltre ottenuto il diploma “Master” in Musica da Camera all‘Accademia „Incontri col Maestro“ di Imola sotto la guida di Piernarciso Masi nel repertorio di Duo con Pianoforte. Mattia Zappa ha dato il suo debutto nel 2001, in Duo con il pianista napoletano Massimiliano Mainolfi, alla Carnegie Hall di New York e due anni più tardi alla Kammermusiksaal della Philharmonie di Berlino, iniziando così un‘intensa attività concertistica con il suo Duo attraverso quasi tutti i paesi Europei, in Sud Africa e Nord America. Diverse registrazioni discografiche con questa ed altre formazioni sono apparse per le etichette DECCA Italy, Guild e Claves. È stato membro fondatore del “lucerne string trio” insieme alla violinista bulgara Ina Dimitrova e il violista Christoph Schiller, ed è membro del quintetto di violoncelli „swiss cellists. Altri importanti partner cameristici sono il pianista piemontese Massimo Giuseppe Bianchi, la pianista georgiana Irina Vardeli, i chitarristi Admir Doçi e Claudio Farinone e la sorella violinista Daria Zappa. Parallelamente sta esplorando in modo molto personale nuove sonorità del suo violoncello in un contesto jazz, collaborando con il pianista bulgaro Ivo Kova col quale ha pubblicato un CD per UNIVERSAL. Ormai da diversi anni Mattia Zappa interpreta il ciclo completo delle 6 Suites di Bach per violoncello solo, programma che ha presentato in parte anche al Lucerne Festival e in tournée in diversi teatri in Germania con una coreografia originale di Joachim Schlömer e una troupe di sei ballerini di danza contemporanea. Recentemente anche al Teatro Nazionale di Tbilisi, in Georgia. Vive nella città vecchia di Zurigo e ha tre figli. Suona un violoncello fiorentino costruito nel 1758 da Giovanni Baptista Gabbrielli. www.mattiazappa.com

Il violinista Gàbor Barta e il violoncellista Mattia Zappa già avevano suonato insieme da bambini in trio d’archi (insieme alla sorella Daria Zappa formavano il “Trio Haydn”).  Sotto l’attenta supervisione artistica del Maestro Miklos Barta (padre di Gàbor e Primo Oboe dell’Orchestra della Svizzera Italiana) avevano vinto, tra gli altri, anche il concorso musicale di Stresa. Le loro strade si sono poi casualmente rincontrate circa un decennio più tardi, quando entrambi erano studenti all’Accademia di Musica di Basilea. Diverse esperienze in Trio con Pianoforte nella classe del leggendario Gérard Wyss li hanno ulteriormente uniti musicalmente e affinato il loro affiatamento. Oggi, dopo altri 25 anni di vita trascorsa intensamente come membri di prestigiose orchestre e come concertisti in ambiti diversi, Gàbor e Mattia si ritrovano a fare musica insieme in questo programma straordinario, che sfrutta appieno le loro caratteristiche poliedriche, spaziando dalla musica barocca di Johann Sebastian Bach fino all’improvvisazione, con uno spirito artistico che deborda oltre i confini musicali convenzionali, lasciandosi “contaminare” da altri stili musicali.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

16/03

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

15/03

The String Fields Duo nasce nel 2023 ed è formato da Francesca Virgilio, arpista classica, e Matteo Canali, chitarrista elettrico/acustico. Il loro percorso musicale così distante e diverso si è incrociato quasi per caso: da qualche anno sono una coppia nella vita e solo successivamente hanno pensato di collaborare anche musicalmente. Il loro primo lavoro è la registrazione de I passi composto da Matteo: un brano che nasce per chitarra sola, ma poi riscritto per trio, chitarra acustica, arpa e percussioni. Vista l’ottima collaborazione e la voglia di sperimentare e contaminarsi a vicenda e sentito l’inusuale impasto timbrico tra l’incontro di questi due strumenti così distanti, hanno colto l’occasione di un primo concerto per creare un programma diverso dal solito che fosse anche un percorso nel Novecento e non solo. Così i diversi Fields musicali si incontrano attraverso una moltitudine di Strings.

Breve nota di sala

Due mondi a confronto: momenti magici è un percorso sulla musica del Novecento dove il fil rouge del programma è la contaminazione tra generi e strumenti di diversa estrazione.

L’inizio con la composizione di A. Sydney, vuole essere il primo incontro su canoni più classici tra l’arpa e la chitarra elettrica, proseguendo poi con P. Chertok, B. Andrès e G. Gershwin dove le forme armoniche della musica colta europea abbracciano le sonorità del Blues e del Jazz.

Dopo l’affermazione del Rock’n Roll i gruppi come i Jethro Tull e i Led Zeppelin riprendono brani di repertorio o forme compositive classiche per reinterpretarle con un linguaggio moderno.

Il percorso si avvia alla conclusione con I passi, brano originale e Momento magico del chitarrista svedese Ulf Wakenius, perfetto esempio di World music moderna.

 

25/02

 

 

 

 

 

 

 

 

24/02

H 20.30 Il clarinetto d’improvviso


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

H 18 Il vecchio Bechstein suona e risuona… … presso la chiesa Evangelica Riformata
Presso la Chiesa Evangelica Riformata di Novaggio / Malcantone
Serenata di pianoforte con il Duo ERMITAGE: Silvia Fignelli – Cristiana Raimondi

Programma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

23/02

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

APPUNTAMENTI PER IL GIORNO DELLA MEMORIA– E cominciò a piovere, parole e musiche ispirate alla tradizione ebraica ashkenazita, TRIO SIMCHA BEN

– Rouben Vitali, clarinetto e sassofono contralto;
– Davide Bonetti, fisarmonica;
– Fabio Marconi, chitarre e bombardino.

27/01/24 – Chiesa Metodista, Novara h 21

26/01/24 – Salone Estense, Varese, h 21

PROGRAMMA E cominciò a piovere

Figli di un Dio Minore- Conferenze in Italia

RASSEGNA DI CONFERENZE E CONCERTI.

TUTTE LE INFO ANCHE NELLA SEZIONE “PROGRAMMA 2023/2024” del sito.

 

TERZO APPUNTAMENTO 2 DICEMBRE 2023 

H 17 Presso Sala del Broletto, Via Paratici 21 – Pavia.

Concerto Ensemble Zero da Camera e soprano Beatrice Binda.

Conferenza “Giovani, figli di un Dio minore?”

Relatori: don Alberto Lolli e Pastora Sophie Langeneck.

 

SECONDO APPUNTAMENTO 20 OTTOBRE 2023 

H 16 Presso Comunità per adolescenti Mulino di Suardi, Via G. Marconi 48 – Suardi

CONCERTO con Beatrice Binda – soprano, Fiorella Bonetti – arpa, Grazia Galletta – pianoforte

H 21 Presso Chiesa di San Luca, Corso Garibaldi 59 – Pavia. Qui interverrà Libero  Ciuffreda referente per il consiglio FCEI di Mediterranean hope. 

CONCERTO con Ensemble d’archi “Il Demetrio”, direttore e Viola solista Giovanni Mirolli.


PRIMO
APPUNTAMENTO 28 SETTEMBRE 2023 h 18.30

Concerto conferenza
CRISTIANI IN EUROPA NEL XXI SECOLO Relatore: Paolo Ricca

Presso Almo Collegio Borromeo, Piazza del Collegio Borromeo, 9 – Pavia

Pastore Paolo Ricca e don Alberto Lolli, Rettore del Collegio Borromeo

Concerto Ensamble Zero da Camera

Pianoforte Grazia Galletta – Violoncello Francesco Dessy – Arpa Fiorella Bonetti.

Musiche di J.G. Ferrari, M. Tournier, L.M. Tedeschi, G. Faurè, F. Mendelssohn

 



Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese

Arte&Bellezza in Ticino

Rassegna ARTE&BELLEZZA IN #TICINO!

Nuovo appuntamento, il primo concerto Natalizio 2023, vi aspettiamo!


Nuovo appuntamento: 26.11.2023 presso CENTRO CITTADELLA (Corso Elvezia 35), h 18

Terzo appuntamento 29.10.2023 presso il LAC di LUGANO, h 11.


Secondo appuntamento 22.10.2023 presso Spazio Aperto di BELLINZONA, h 17.


Primo appuntamento 1.10.2023 presso la Chiesa Evangelica Riformata di LUGANO, h 17. 


Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese

 

GIOVANE MUSICA SVIZZERA 2023

Il concerto GMS del 17 giugno 2023 ha concluso la rassegna e ha anche concluso i concerti prima della pausa estiva. Grazie a tutti i musicisti, al direttore artistico Edoardo Fadda, alle Case Anziani di Sementina e Pedemonte, alla Chiesa Evangelica Riformata di Bellinzona e a ogni persona che ha reso possibile la realizzazione della rassegna.

I concerti sono stati realizzati con i fondi #OPM Valdese e patrocinati dalla città di Bellinzona.

Prossimi appuntamenti da settembre 2023!

 

 

GIOVANE MUSICA SVIZZERA 2022

Chiesa Evangelica Riformata
viale Stefano Franscini 1 – 6500 Bellinzona

sabato 14 maggio
ore 14.30 Casa Anziani Aranda
Damiano Barreto, violino

ore 17.30 Chiesa Evangelica Riformata
Duo Delara
Isabel Garcìa Castro, violoncello
Ceclia Denore Lopez, pianoforte

 

sabato 28 maggio
ore 14.30 Casa Anziani Aranda
Damiano Barreto, violino

ore 18.00 Chiesa Evangelica Riformata
Recital pianistico
Leonardo De Nigris, pianoforte

 

domenica11 giugno
ore 14.30 Casa Anziani Paganini Re
ore 18.00 Chiesa Evangelica Riformata
Rosenquartet
Damiano Barreto e Giuseppe Tucci, violini
Laura Domenis, viola
Nicolò Neri, violoncello

 

L’ESTRO ARMONICO 2022

SOLOXTUTTI
VIII edizione

Chiesa di San Biagio – Bellinzona Ravecchia
domenica 27 febbraio alle ore 17:00
Il Concerto barocco
musiche di Torelli, Vivaldi, Telemann, Bach
I Solisti e Gli Archi del Rusconi, direttore Piercarlo Sacco

Chiesa di San Biagio – Bellinzona Ravecchia
domenica 27 marzo alle ore 17:00
Il Solista nel Classicismo
musiche di Mozart, Carulli, Bottesini, Haydn
I Solisti e Gli Archi del Rusconi, direttore Piercarlo Sacco

Spazio Aperto – Bellinzona
domenica 10 aprile alle ore 17:00
Interludio
musiche di Chopin, Chabrier, Gershwin
Grazia Galletta e Michele Masserano, pianoforte a quattro mani

Chiesa di San Biagio – Bellinzona Ravecchia
domenica 24 aprile alle ore 17:00
Colori del ‘900
musiche di Vaughan Williams, Debussy, Poulenc, Piazzolla
I Solisti e Gli Archi del Rusconi, direttore Piercarlo Sacco

 

Promossa da 753 ArteBellezza di Bellinzona, nella chiesa di San Biagio a Ravecchia ritorna L’Estro armonico, stagione musicale giunta all’VIII edizione. I Solisti e Gli Archi del Rusconi, diretti da Piercarlo Sacco, presentano SOLOXTUTTI: per ogni opera in ciascuno dei tre concerti un colore musicale sempre diverso, attraverso pagine a solo per violino e violoncello, viola e corno, oboe e liuto, fisarmonica e arpa, flauto e chitarra, organo e contrabbasso. I solisti verranno accompagnati dall’orchestra da camera in progressione cronologica. Il primo appuntamento, “Il Concerto barocco”, con musiche di Vivaldi, Bach, Torelli e Telemann, sarà seguito da “Il Solista nel Classicismo”, in un programma comprendente concerti di Mozart, Haydn, Bottesini e Carulli. Dopo un Interludio affidato al duo pianistico Galletta-Masserano, SOLOXTUTTI si chiuderà con “I Colori del ‘900”, fra titoli di Vaughan Williams, Debussy, Poulenc e Piazzolla. L’Estro armonico è promossa da 753ArteBellezza con il Patrocinio della Città di Bellinzona. 27 febbraio, 27 marzo, 24 aprile alle ore 17:00, Chiesa di San Biagio. Interludio 10 aprile alle ore 17:00, Spazio Aperto. Ingresso libero

 

LIEDERCHANTO 2021

Nata nel 2013 da un’idea del direttore artistico Marco Pisoni, la rassegna Liederchanto si è proposta e si propone di promuovere, esplorare, valorizzare la cultura musicale liederistica, dalle prime fonti storiche alla peculiare forma ottocentesca, sino alle sperimentazioni più ardite del repertorio contemporaneo, comprendendo nell’espressione Lied il canto tout-court, anche nelle varianti corali e nella ricerca delle radici popolari. Forte di un profilo interpretativo di qualità, e del successo delle edizioni precedenti, Liederchanto si impegna per una cultura di appartenenza “oltre” e “attraverso” i confini politici e nazionali. Liederchanto 2021 è una rassegna giunta alla IX edizione che pianifica sette concerti, su tre programmi diversi, che si terranno fra novembre e dicembre nella Regione insubrica, area transnazionale che abbraccia il Canton Ticino e parte della Regione Lombardia e della Regione Piemonte. In particolare tre concerti si terranno in Svizzera, due a Lugano e uno a Locarno, mentre quattro si terranno in Italia, nel territorio insubrico dei capoluoghi provinciali di Novara, del Verbano Cusio Ossola, di Varese e di Como.
Programmazione L’intero ciclo si articola su tre compilazioni musicali diverse per organico, contenuto ed
impegno delle risorse, tutte nel solco della tradizione musicale e del fil-rouge artistico di Liederchanto, che ha origine nelle rassegne “gemelle” di Rho (Liedercanto) e Lugano (Liederchanto). I tre programmi del 2021 prendono il titolo de Il Lied della Vita celeste, Il Lied dell’Attesa, Il Lied nella tradizione popolare.

1 dicembre alle ore 18.00 Sala d’Onore Biblioteca Marazza, Borgomanero Il Lied nella tradizione popolare
5 dicembre alle ore 11.00 LAC Lugano Il Lied della Vita celeste
11 dicembre alle ore 21.00 Chiesa Evangelica Metodista, Verbania Intra Il Lied nella tradizione popolare
18 dicembre alle ore 11.00 Chiesa Valdese, Como Il Lied dell’Attesa
19 dicembre alle ore 17.00 Chiesa evangelica riformata, Lugano Il Lied dell’Attesa
22 dicembre alle ore 20.30 Salone Estense, Varese Il Lied dell’Attesa

      con il patrocinio della Comunità di Lavoro Regio Insubrica


progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese